You are here

Organi di indirizzo politico-amministrativo

Sezione relativa agli organi di indirizzo politico-amministrativo, come indicato all'art. 13, c. 1, lett. a) e art. 14 del d.lgs. 33/2013

Ai sensi dell'art.13 dello Statuto, sono Organi della Fondazione:

Il Consiglio di Indirizzo, il Consiglio di Gestione, Il Presidente della Fondazione, il Comitato Scientifico, il Collegio dei Revisori dei Conti.

I dati riferiti ai membri del Consiglio di Indirizzo e Gestione sono riportati nella presente sezione ai sensi dell'art. 14 del D. Lgs. 33/13; quelli riferiti ai membri di Comitato Scientifico e del Collegio dei Revisori dei Conti sono invece pubblicati alla voce "Consulenti e collaboratori" così come previsto dall'art. 15 del D. Lgs. 33/13.
La composizione  di tali Organi è definita dallo Statuto.

(estratto dallo Statuto)

Articolo 18

Consiglio di Gestione

18.1 Il Consiglio di Gestione provvede all'amministrazione ed alla gestione della Fondazione, con criteri di economicità, efficacia ed efficienza, nell'ambito dei piani, dei progetti e delle linee di bilancio approvati dal Consiglio di Indirizzo.
18.2 Esso è costituito da un minimo di 3 (tre) ad un massimo di 9 (nove) componenti nominati dal Consiglio di Indirizzo, che ne determina anche il numero, compresi il Presidente ed il Vice Presidente della Fondazione che ne fanno parte di diritto.
18.3 Il Consiglio di Gestione è investito dei più ampi poteri per la gestione della Fondazione e specificatamente il Consiglio potrà:

a. predisporre la bozza di bilancio consuntivo e la bozza di bilancio preventivo da sottoporre all'approvazione del Consiglio di Indirizzo;

b. proporre l'ammontare dei contributi da parte dei membri della Fondazione per l'approvazione al Consiglio di Indirizzo;

c. nominare, su proposta del Comitato Scientifico, i componenti dei gruppi di lavoro e/o studio, determinarne il numero e le competenze;

d. nominare un Tesoriere, regolandone le mansioni e le competenze;

e. nominare, in via facoltativa, un Direttore, determinandone le attribuzioni ed il compenso;

f. predisporre ogni Regolamento ritenuto opportuno e le eventuali modifiche ai medesimi da proporre al Consiglio di Indirizzo per l'adozione;

g. partecipare, qualora ne venga espressamente invitato, alle riunioni del Consiglio di Indirizzo e del Comitato Scientifico, in occasione delle quali può esprimere pareri e proposte;

h. deliberare in merito all'accoglimento delle domande di adesione di nuovi membri Aderenti;

i. esaminare le proposte di nuove iniziative avanzate da parte dei membri della Fondazione;

j. deliberare in merito alla attribuzione della rappresentanza della Fondazione in capo ad estranei al Consiglio;

k. organizzare le iniziative scientifiche ed i programmi da presentare annualmente all'approvazione del Consiglio di Indirizzo;

l. aprire nuove sezioni della Fondazione secondo quanto previsto dal Regolamento;

m. esercitare gli altri compiti eventualmente affidatigli dal Consiglio di Indirizzo.

18.4 I Consiglieri durano in carica tre esercizi e così sino all'approvazione del bilancio dell'esercizio chiuso alla scadenza del suo mandato e sono rieleggibili. Possono essere componenti anche persone fisiche esterne alla Fondazione.
18.5 La veste di componente del Consiglio di Gestione è incompatibile con quella di componente del Consiglio di Indirizzo, fatta eccezione per il Presidente ed il Vice Presidente.
18.6 Dalla nomina a Consigliere non consegue alcun compenso, salvo il rimborso delle spese documentate sostenute per ragioni dell'ufficio ricoperto.
18.7 Il Consiglio può delegare parte delle proprie attribuzioni a uno o più dei suoi componenti.
18.8 Il Consiglio di Gestione risponde innanzi al Consiglio di Indirizzo della propria attività.
18.9 Qualora per dimissioni o per altre cause vengano a mancare uno o più Consiglieri il Consiglio di Indirizzo provvederà alla loro sostituzione.
18.10 Qualora per dimissioni o per altre cause venga a mancare, nel corso del medesimo esercizio sociale, la maggioranza dei componenti del Consiglio di Gestione, l'intero Consiglio si intende decaduto. Il Consigliere più anziano dei consiglieri superstiti convoca immediatamente il Consiglio di Indirizzo per la nomina dell'intero Consiglio di Gestione e nel frattempo compie gli atti urgenti di ordinaria amministrazione. Qualora venga a mancare la totalità dei componenti del Consiglio di Gestione, le funzioni competono al componente più anziano del Consiglio di Indirizzo.

Articolo 19

Convocazione e quorum del Consiglio di Gestione

19.1 Il Consiglio di Gestione è convocato dal Presidente della Fondazione o da chi lo sostituisce almeno due volte l'anno ovvero tutte le volte che egli lo riterrà utile oppure quando ne sia fatta domanda da almeno due Consiglieri.
19.2 La convocazione è fatta a mezzo di avviso scritto da inviarsi al domicilio di ciascun Consigliere anche a mezzo posta elettronica o telefax o altro mezzo idoneo, non meno di otto giorni prima della riunione e, nei casi di urgenza, a mezzo di telegramma, telefax, posta elettronica o altro mezzo equipollente in modo che i Consiglieri ne siano informati almeno un giorno prima della riunione.
19.3 Il Consiglio di Gestione è regolarmente costituito quando sia presente la maggioranza dei componenti in carica.
19.4 Il Consiglio di Gestione delibera con il voto favorevole della maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto di chi presiede.

Articolo 20

Funzionamento del Consiglio di Gestione

20.1 Il Consiglio di Gestione è presieduto dal Presidente, ovvero in caso di sua assenza o impedimento, dal Vicepresidente, ovvero in caso di assenza o impedimento anche di quest'ultimo, dal Consigliere più anziano di età.
20.2 Le deliberazioni del Consiglio di Gestione sono fatte constare su appositi registri dei verbali e sono sottoscritte dal Presidente della riunione e dal Segretario.
20.3 L'intervento alle riunioni del Consiglio di Gestione è anche consentito mediante mezzi di telecomunicazione, come ad esempio a mezzo teleconferenza o videoconferenza, a condizione che tutti i partecipanti possano essere identificati dal Presidente e da tutti gli intervenuti, che sia loro consentito di seguire la discussione e di intervenire in tempo reale alla trattazione degli argomenti discussi, nonché sia consentito lo scambio di documenti relativi a tali argomenti, che il Presidente possa constatare e comunicare i risultati della votazione, e che di tutto quanto sopra venga dato atto nel relativo verbale. Verificatisi tali presupposti, la riunione del Consiglio di Gestione si considera comunque tenuta nel luogo in cui si trovano il Presidente della riunione ed il soggetto che funge da Segretario.

Articolo 21

Presidente della Fondazione

21.1 Il Presidente della Fondazione, presiede il Consiglio di Indirizzo ed il Consiglio di Gestione, ha la legale rappresentanza della Fondazione di fronte ai terzi ed in giudizio con i correlati poteri di firma.
21.2 Egli è nominato dal Consiglio di Indirizzo tra i membri del medesimo, resta in carica tre esercizi e comunque sino all'approvazione del bilancio dell'esercizio chiuso alla scadenza del suo mandato ed è rieleggibile.
21.3 In particolare, il Presidente cura le relazioni con enti, istituzioni, imprese pubbliche e private e altri organismi, anche al fine di instaurare rapporti di collaborazione e sostegno delle singole iniziative della Fondazione.
21.4 In caso di assenza od impedimento del Presidente della Fondazione, il Vice Presidente lo sostituisce a tutti gli effetti. L'intervento del Vice Presidente costituisce per i terzi prova dell'impedimento o assenza del Presidente.
21.5 Al Presidente della Fondazione compete l'ordinaria amministrazione della Fondazione. In casi eccezionali di necessità ed urgenza il Presidente può anche compiere atti di straordinaria amministrazione. In tale caso deve contestualmente convocare il Consiglio di Gestione per la ratifica del suo operato.
21.6 Il Presidente convoca e presiede il Consiglio di Indirizzo, il Consiglio di Gestione, ne cura l'esecuzione delle relative decisioni, sorveglia il buon andamento della Fondazione, verifica l'osservanza dello Statuto e dei Regolamenti, ne promuove la riforma ove se ne presenti la necessità.

 

Consiglio di Indirizzo

Ruolo Title cv Dichiarazione di incompatibilità
Presidente Adriano Del Prete PDF icon CV_Adriano Del Prete.pdf PDF icon Incompatibilita_DelPrete.pdf
Vice Presidente Diego Bravar PDF icon CV_Diego Bravar.pdf PDF icon Incompatibilita_Bravar.pdf
Consigliere Renato Gennaro PDF icon CV_Gennaro.pdf PDF icon Incompatibilità_Gennaro.pdf
Consigliere Giampaolo Canciani PDF icon CV_Canciani.pdf PDF icon Incompatibilita_canciani.pdf
Consigliere Gianfranco Gutty PDF icon CV_Gianfranco Gutty.pdf PDF icon Incompatibilita_gutty.pdf
Consigliere Giorgio Simon PDF icon CV_Giorgio Simon.pdf PDF icon Incompatibilita_simon.pdf
Consigliere Lucia Pelusi PDF icon CV_Lucia Pelusi.pdf PDF icon Incompatibilita_Pelusi.pdf
Consigliere Giorgio Soardo PDF icon CV_Giorgio Soardo.pdf PDF icon Incompatibilità_Soardo.pdf

Consiglio di Gestione

Ruolo Title cv Dichiarazione di incompatibilità
Presidente Adriano Del Prete PDF icon CV_Adriano Del Prete.pdf PDF icon Incompatibilità_DelPrete.pdf
Vice Presidente Diego Bravar PDF icon CV_Diego Bravar.pdf PDF icon Incompatibilita_Bravar.pdf
Consigliere Luciana Rozzini PDF icon CV_Luciana Rozzini.pdf PDF icon Incompatibilita_rozzini.pdf
Consigliere Mariapia Turinetti PDF icon CV_MariaPia Turinetti.pdf PDF icon Incompatibilita_turinetti.pdf
Consigliere Cristina Zavagno PDF icon CV_Cristina Zavagno.pdf PDF icon Incompatibilità_zavagno.pdf